Parola d’ordine: abitabilità

La cucina è, senza ombra di dubbio, l’ambiente più frequentato della casa. Si può pensare che questo concetto si sia evoluto nel tempo, come quello della casa in generale d’altronde. Il fulcro della famiglia però rimane sempre la cucina, nonostante si sia fatta spazio sempre di più l’idea della sala da pranzo o di grandi soggiorni dove poter pasteggiare. Naturalmente, ognuno di noi ha dei propri ideali che rendono perfetto questo ambiente, anche se bisogna ammettere che la stragrande maggioranza di persone si trova d’accordo nell’affermare che la cucina debba essere allo stesso tempo esteticamente soddisfacente e funzionale. Ogni tipo di accessorio d’arredamento e qualsiasi stile si scelga, deve soddisfare le caratteristiche che rendano la cucina abitabile.

Vari tipi di cucina

Al di là dei gusti personali, quando si sceglie una tipologia di cucina piuttosto che un’altra, esistono delle regole base che possono aiutarci ad andare nella direzione giusta: arredamento, progettazione, sfruttamento degli spazi ed estetica devono essere valutati con meticolosa attenzione. Per fortuna esiste una moltitudine di tipologie di cucine tra cui scegliere, per cui basta seguire delle banalissime regole per trovare quello che fa per te. Il nostro consiglio è quello di affidarti ad esperti del settore come noi di Guccini Arredamenti, azienda che da anni si è contraddistinta per serietà e competenza.

  • Cucina lineare: è indicata soprattutto per i piccoli spazi e i mobili si trovano su una parete in assenza di finestre. Per quanto riguarda gli elettrodomestici, possono essere posizionati senza problemi sotto il piano di lavoro, mentre nella parte superiore trovano posto pensili e dispense. Infine, in merito al rapporto qualità prezzo, è il tipo di cucina più indicato nel mercato.
  • Cucina a Elle: indubbiamente la più gettonata in Italia. La disposizione consta di due pareti ad angolo, in modo da creare un triangolo per un’area di lavoro efficiente. Se poi, in aggiunta, si inserisce un tavolo centrale, diventa l’ideale per ogni famiglia.
  • Cucina a galleria: in questo caso i mobili sono disposti su due pareti contrapposte, così da lasciare un comodo passaggio centrale. Gli elettrodomestici possono essere sistemati in una o nell’altra parete indifferentemente, ma bisogna ricordare che deve esserci almeno un metro e mezzo di spazio per non creare problemi con l’apertura simultanea di scaffali e cassetti.
  • Cucina a U: gli esperti del settore la considerano la tipologia di cucina più versatile in assoluto. Il piano cottura, il lavello e il piano di lavoro possono avere in questo caso la giusta distanza e permettere a più persone di lavorare e cucinare contemporaneamente.

Colori delle pareti

Le cucine più luminose vengono messe in risalto dai colori più opachi, lasciando intravederne la luminosità; i colori brillanti, invece, danno luce ai mobili più semplici. Le idee in questo campo sono davvero innumerevoli e, con tanta pazienza e un po’ di impegno si può rivoluzionare il design della tua cucina! Soprattutto se la cucina non è nuova, prima di sostituirla, puoi pensare di rinnovarla con una semplice mano di vernice alle pareti.

Se hai bisogno di un consulto o un preventivo per la tua cucina, chiama allo 051 435023.